ROBINIA GEORGIA DA TORINO (Robinia X Margaretta Ashe)

Date 19 aprile 2016

Dal 2016 abbiamo rivolto la nostra attenzione a nuove cultivar di robinia, ottenute dal prof. Maurizio Ceruti, che mediante vari incroci ha ottenuto circa un centinaio di nuovi ibridi di Robinia.

La prima è stata da lui brevettata presso il CPVO con il nome di Robinia “Georgia da Torino”. Successivamente, partendo da questa, egli ha ottenuto molti altri ibridi, dei quali alcuni dei più interessanti sono in procinto di una sua prossima brevettazione.

Questi presentano alcune caratteristiche degne di nota. Hanno una fioritura abbondante e spettacolare, sono più tardivi della Robinia Margaretta Casque Rouge, i fiori sono più aperti, con un vessillo tendente al giallo acceso, e la colorazione varia da un rosa ad un rosso intenso. I fiori sono molto profumati e melliferi. I rami sono resistenti al vento e alla neve, e risultano quasi del tutto privi di spine: la crescita è buona sia nei terreni acidi che in quelli alcalini, e anche nei terreni sabbiosi e in quelli aridi.